L'età non è solo un numero per i Dallas Mavericks

20/09/2017 0
Una differenza di 19 anni tra uno dei giocatori più grandi di tutti i tempi e, speriamo, il nuovo volto dei Mavericks dopo che Dirk li abbassa.
 
Quando i Mavericks si adattano per la loro prima partita della preseason in poche settimane, Smith Jr. si riunirà accanto a Nowitzki nell'unità di partenza, la stessa Nowitzki che ha debuttato nel 1999 con il suo Mavericks.
 
Per alcuni, l'età è solo un numero, ma per i Dallas Mavericks, è un bene.
 
Per anni, i Dallas Mavericks sono stati conosciuti come una squadra di veterano che ha speso ogni offseason compilando il ruolo con i veterani di invecchiamento e giocatori che hanno già colpito il picco delle loro carriere. Hanno abbandonato le posizioni del progetto e non hanno sviluppato talenti di alto livello, giovani.
 
L'anno scorso, i Mavericks sono usciti e hanno firmato l'allora 24-year-old Harrison Barnes ad un massimo di contratto e ha continuato a consegnare il 26-year-old Seth Curry un accordo di due anni.
 
Nel corso della stagione, i Mavericks hanno portato il 23-year-old Yogi Ferrell su un contratto di dieci giorni che si trasformò in un contratto a lungo termine e un pezzo futuro del puzzle.
 
Alla scadenza del commercio, sono andati dopo il loro prossimo centro di franchising, negoziando per il 22enne Nerlens Noel di Philadelphia. Quattro mesi dopo, hanno redatto il 19enne Dennis Smith Jr. con la 9a selezione globale per essere la loro guardia di partenza.
 
Nel corso di 12 mesi, i Mavericks sono andati da un futuro molto brutto dopo Dirk per dare ai fan qualcosa di cui essere entusiasti per il futuro.
 
Ma non hanno colpito il pulsante di ripristino completo.
 
A volte le squadre in tutta la campagna si rendono conto che hanno bisogno di ottenere più giovani e di riempire il loro elenco con bozze e giovani volantini. In teoria, è grande per il futuro, ma a breve termine, i giocatori più giovani non stanno ottenendo la leadership veterana di cui hanno disperato bisogno.
 
Quando Nerlens Noel fu portato a Dallas per la prima volta, egli specificamente indicava quanto fosse entusiasta di giocare con i veterani perché non aveva mai avuto a Philadelphia. I Sixers sono solo un esempio di una giovane squadra che non ha messo i veterani adeguati intorno ai loro giovani asset.
 
A Dallas, colpiscono l'equilibrio perfetto. Per ogni giovane pezzo fondamentale che hanno sul roster, hanno un veterinario che può venire proprio accanto a lui.